Spritz&Mocassino - P5 (22/06/21)

Una nuova settimana di Spritz&Mocassino si apre con un super ospite. Simone Lemmo e Marcello Mazzari hanno accolto il cantautore Roby Facchinetti. La dottoressa Nancy Villari ha fatto il punto sul Green Pass Covid, mentre Francesca Morrone ci ha portato in Spagna per un festival particolare. Musica live con Martina Gimeli.

Danza, musica e scrittura per formare nuovi talenti: riparte Viagrande Studios

Viagrande Studios si rinnova e lo fa richiamando all’appello giovani futuri danzatori, musicisti e scrittori in cerca della migliore opportunità formativa presente nel territorio. Con l'Open Day di domenica 27 giugno ritorna infatti l’appuntamento annuale per chi desidera approfondire il proprio percorso di formazione nel campo artistico e coreutico. Un'opportunità da non perdere per vivere una giornata all'interno di un ambiente stimolante, conoscere i corsi e fare un tour della struttura. Ai nostri microfoni la direttrice del centro Claudia Migliori, ci ha illustrato il nuovo piano formativo e le importanti partership previste per il prossimo anno accademico.

Buon ascolto!

Antonio Di Grado: «La parola di Dante va considerata in stretta connessione con l'attualità»

Prosegue il ciclo di conferenze "Il sole e l’altre stelle - Dante e i dantismi nelle letterature europee". Infatti, mercoledì 23 giugno alle ore 19:00, nella corte del Palazzo della Cultura di Catania, si terrà la presentazione del libro dal titolo "L'Italia di Dante. Viaggio nel Paese della Commedia" di Giulio Ferroni. L'evento è organizzato dal comitato catanese della Società Dante Alighieri, in collaborazione con il Dipartimento di Scienze umanistiche e con il Comune di Catania. L'incontro si pone come obiettivo quello di rileggere la parola di Dante in un dialogo con l'attualità volto a ritrovare nel nostro paese luoghi di ricchezza, storica e letteraria che spesso fatichiamo a riconoscere. A parlarne con noi Antonio di Grado, prof. ordinario di Letteratura Italiana, che interverrà nell'incontro.
Buon ascolto!

Giorgio Testa: «Necessaria una conversione green per tutelare il nostro territorio»

Il 17 giugno c'è stata la giornata mondiale per combattere Desertificazione e Siccità. Il focus di quest'anno è la conversione dei terreni degradati in terreni sani, infatti il recupero dei terreni degradati porta resilienza economica, crea posti di lavoro, aumenta i redditi e aumenta la sicurezza alimentare, permettendo, inoltre, il recupero della biodiversità. Il tema è di fondamentale importanza soprattutto in una regione come la Sicilia in cui l'agricoltura rappresenta uno dei settori socialmente ed economicamente più importanti. Ne abbiamo parlato con il prof Giorgio Testa, docente associato di Agronomia e Coltivazioni erbacee al Dipartimento di Agricoltura, Alimentazione e Ambiente dell'Università di Catania.

Buon ascolto!

Spritz&Mocassino - P4 (18/06/21)

8910111213141516171819202122...