Leo Gullotta al Siracusa Pride: źAl di lÓ di ogni cosa, siamo persone╗

di Idilio Sortino

Testimonial del Siracusa Pride 2018, Leo Gullotta Ŕ il primo ospite di Waiting for Pride, lo speciale di Radio Zamm¨ in supporto del Catania Pride del prossimo 23 giugno.
Riascolta l'intervista

Attore di cinema, di teatro e di teatro in televisione, 54 anni di carriera alle spalle, Leo Gullotta ha partecipato come testimonial al Siracusa Pride 2018.

Ha deciso di esserci di fronte ad un tema cosý importante, di libertÓ, di non-omofobia (...) stiamo ritornando indietro, in Italia c'Ŕ una legge precisa, quella sulle unioni civili, non capisco che cosa volesse dire il neo ministro Fontana parlando dell'invisibilitÓ del mondo omosessule: Ŕ come non vedere il Duomo di Milano. ╚ un atteggiamento omofobo, bisogna combattere l'omofobia, mentre siamo qui a discutere di queste blandezze anticulturali.

Parole semplici ed efficaci, che si portano dietro riflessioni importanti su quanto sta accadendo sulla scena socio-politica italiana in questo momento storico al di lÓ di ogni cosa - continua - io, lei, tu, loro, si Ŕ persone, come individui umani, non siamo dei numeri, ma persone.

Il 2018 porta con se una novitÓ per il Catania Pride che, gemellato con quello siracusano, ne condivide il tema politico: storicamente le conquiste si fanno insieme cercando di capire e ritrovare le nostre radici (...) i pride non sono soltanto i carri con le piume, quello Ŕ soltanto un gioco, ma perchÚ no?! Se erigete muri l'altrove, non lo potete guardare, quindi rilassatevi un attimo. Vi hanno messo paura, lo so, ma se erigete muri, l'altrove non lo potete guardare. Di fronte alla libertÓ di un figlio o una figlia che cosa gli imputate? Che vuole dire il dito puntato su questo tema? Sono altri i temi  dove voi cittadini dovete puntare il dito e vivere liberamente.



18 giugno 2018
00:12:58