Poli penitenziari in Sicilia, l'Università come ponte tra le comunità

di Giulia Grasso e Alessio Pantino

La regione Sicilia e le Università siciliane nel segno di Cesare Beccaria: è stato trovata l’intesa tra istituzioni e università per la formazione dei poli universitari penitenziari nella regione. La regione diventa una delle prime istituzioni locali che si inserisce a pieno, fornendo un supporto economico, nel dialogo fra atenei e Provveditorato. L’iniziativa, di alto valore morale, è particolarmente significativa per le regioni del Sud Italia, dove il tasso di scolarizzazione della popolazione penitenziaria è più basso. Ne abbiamo parlato insieme con Fabrizio Siracusano, professore di Diritto processuale penale e delegato dall’Università di Catania per i poli universitari penitenziari.
Ascolta l’intervista