Waiting for Pride

di Renata Giordano e Idilio Sortino

Waiting for Pride Ŕ lo speciale di Radio Zamm¨ dedicato al Catania Pride 2018, di cui la radio dell'UniversitÓ di Catania Ŕ official media partner. In onda alle 11 da lunedý 18 giugno a venerdý 22, cinque puntate di approfondimento sul tema "Mare, umanitÓ, resistenza" che ha unito Arcigay Catania ad Arcigay Siracusa, firmatari di un unico documento politico, e su come questo viene affrontato oggi dalla politica e dalla societÓ. 


Il titolo rappresenta un tentativo (fallito) di dare un'aria internESCIOnal alla radio. Pi¨ in profonditÓ, per˛, indica l'attesa di tempi pi¨ maturi affinchÚ tutti possano sentirsi proud, liberi e orgogliosi di essere se stessi. Un'attesa troppo spesso prolungata per il timore di non essere capiti e accettati dalla societÓ. Waiting for Pride rappresenta, in sintesi, i lavori di manovra che la redazione di Radio Zamm¨ cerca di attuare per invertire la rotta: smentire l'equazione "diversitÓ uguale vita non degna di essere vissuta", tendere una mano verso chi non accetta se stesso, dimostrare con i temi trattati che si pu˛ e si deve andare oltre i pregiudizi.

Le cinque puntate che precedono la parata etnea del 23 giugno, condotti da Idilio Sortino e Renata Giordano, oltre a promuovere la manifestazione, hanno lo scopo di dare degli spunti di riflessione sulla necessitÓ di una maggiore apertura della comunitÓ LGBT a sostegno della lotta contro ogni forma di discriminazione, esigenza sposata per la prima volta dai comitati Arcigay della sicilia orientale. 

A inaugurare il Waiting for Pride l'inconfondibile voce di  Leo Gullotta, testimonial della quarta edizione del Siracusa Pride.
Ospiti sulle nostre frequenze, martedý 19 giugno, anche gli organizzatori dei due Pride,  Giovanni Caloggero, consigliere nazionale Arcigay Italia nonchÚ presidente Arcigay Catania, e Armando Caravini, presidente Arcigay Siracusa. Mercoledý sarÓ la volta di una rappresentanza di Amnesty Catania, partner del Catania Pride, e di Salvo Grillo, curatore del Movie Pride, la rassegna cinematografica (prevista al Teatro Odeon) che anticipa l'apertura del Pride catanese. Ultime due puntate con ospiti altrettanto d'eccezione: a proposito della scelta dell'OMS di eliminare la transessualitÓ dalla lista delle malattie mentali, interverrÓ, nella puntata di giovedý 21 giugno, l'attivista ed ex deputata Vladimir Luxuria. ChiuderÓ lo speciale la senatrice Monica CirinnÓ, relatrice della legge sulle c.d. unioni civili, approvata dal Parlamento nel 2016. 

LE INTERVISTE

LEO GULLOTTA (clicca qui) 
GIOVANNI CALOGGERO E ARMANDO CARAVINI (clicca qui)
SALVO GRILLO(clicca qui)
GRUPPO UNIVERSITARIO AMNESTY CATANIA(clicca qui)
VLADIMIR LUXURIA (clicca qui)
MONICA CIRINN└ (clicca qui)

Sabato 23 giugno da Piazza Teatro la diretta speciale a bordo dello Zambus per raccontare lo svolgimento della manifestazione e attendere l'arrivo del corteo. 


Waiting for Pride riassume il dovere morale di ognuno di noi di condividere le battaglie di chi rivendica una maggiore applicazione del principio democratico, di chi combatte per l'affermazione dei diritti fondamentali proprio di ogni essere umano. PerchÚ, come scrisse il Premio Pulitzer per la poesia nel 1940, Mark Van Doren, ci sono due dichiarazioni sugli esseri umani che sono vere: che tutti gli esseri umani sono uguali e che tutti sono differenti. Su questi due fatti Ŕ fondata l'intera saggezza dell'uomo.


19 giugno 2018